Copertina Crozza su Trump, Salvini e nazifascismo!

Anche questa settimana si è rinnovato l'appuntamento con la trasmissione di Giovanni Floris "DiMartedì" che è andato in onda il 26 Aprile 2016 in prima serata su La7. Come sempre la copertina iniziale è affidata al comico Maurizio Crozza che ha sparato a zero su tutti, in questo video ascolterete integralmente il suo monologo.

Inizialmente il comico ligure ha parlato di Marco Travaglio rivolgendosi in questo modo: "Ma non ti annoi a fare sempre l'indignato? Prova a fare l'ospite alla tv danese. C'è del marcio in Danimarca? No, basta fine dell'ospitata". Poi cambia completamente argomento parlando della Festa della Liberazione del 25 Aprile, denigrando questa occorrenza rispetto ai 5 scudetti consecutivi conquistati dalla Juventus.

Poi Crozza afferma che in Europa il nazifascismo non esiste più, affermando che in Austria un altro soggetto come Hitler è impossibile trovarlo, al massimo ci può essere un certo Hofer. Un uomo abbastanza gentile secondo Crozza, ma anche Hitler faceva gli acquerelli, ma purtroppo non è passato alla storia per i quadretti dipinti da lui.

Infine parla della visita che il nostro Premier Matteo Renzi ha fatto negli Stati Uniti d'America e ironizza in questo modo: "Salvini da Trump a Philadelphia. Avrei voluto essere una mosca, solo per avere l'imbarazzo su chi posarmi".

Autore giovanniAdmin
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!