Crozza: Saviano chiede le dimissioni della Boschi dopo Gomorra, Etrurria

Nella puntata del 15 dicembre 2015 della trasmissione a sfondo politico "DiMartedì" condotta da Giovanni Floris in prima serata su La7 si sono affrontati numerosi temi. Ma come sempre la copertina iniziale è affidata al carismatico Maurizio Crozza, in questo video ascolterete integralmente il suo intervento.

Il comico genovese parte con il tema della settimana, ossia la mozione di sfiducia per il ministro delle riforme costituzionali e per i rapporti con il Parlamento Maria Elena Boschi. Crozza ironizza con una frase che fa molto riflettere, affermando che quello successo può capitare a chiunque, tutti possono diventare ministri e salvare le banche dove lavora il padre o il fratello. Il comico ha una proposta interessante per la nomina di alcuni ministri, secondo lui devono essere eletti solo gente senza famiglia, ad esempio Bambi e Oliver Twist. Meglio evitare persone come Heidi, la presenza del nonno potrebbe creare problemi, metti caso dopo tanti anni si viene a scoprire che il nonno è il vicepresidente dei Monte dei Paschi! Inoltre secondo il genovese anche Saviano chiede le dimissioni della Boschi, "Dopo Gomorra, Etrurria".

Dopodiché Crozza ironizza sulla Leopolda, affermando che si tratta dell'edizione numero sei, stessa sequenza dell'IPhone. Infatti per il prossimo anno c'è una grande indecisione sul nome, chiamarla Leopolda 7 o Leopolda 6s?
Autore giovanniAdmin
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!