Vittima di Uomini&Donne: UnReal TV con Maccio Capatonda

Ci ritroviamo in "Askansas" (luogo inventato), dove un giovane (ma non tanto giovane) parla concitatamente al cellulare. Fuori al balcone della sua abitazione sbraita ad alta voce con il suo psicologo, dicendo di voler morire, di non farcela più. Lo psicologo cerca di convincerlo del contrario, dopotutto non c'è nulla al mondo da dover condurre una persona al suicidio, si può risolvere tutto. Tuttavia poco dopo dovrà rimangiarsi quelle parole.

Il giovane aspirante suicida sollecitato dal professionista con il quale parla al cellulare, spiega i motivi del suo folle gesto: accendendo la tv e facebdo zapping tra i canali nota in un "programma televisivo" chiamato Uomini&Donne un volto famigliare...quello di sua sorella!

A questo punto lo psicologo è ammutolito, non sa come far desistere il suo assistito dal compiere il folle gesto. Dopo deboli tentativi anch'egli deve ammettere che l'accaduto non è superabile e che al giovane fuori al balcone non resta che farla finita nel modo più veloce ed indolore possibile, tanta è la disperazione e la vergogna alla quale è sottoposto dopo la discutibilissima scelta di vita della sorella.

Infine (non leggete se non volete rovinarvi il finale del video) il giovane decide di buttarsi...ma qualcosa va storto: si trova al piano rialzato di un edificio e dunque non può succedergli nulla se non un ginocchio sbucciato. Ma la divina provvidenza a volte è grande, e mette fine alle sofferenze del giovane donandogli un'infarto che lo fa stramazzare al suolo.

Autore marcothileedo
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!